#Vincelatuaidea-Startcup Marche 2017- Martedi 24 si conosceranno i vincitori

20 Ott 2017
66 volte

A Camerino la fase finale della business competition della Regione Marche, promossa dall’Università di Camerino in collaborazione con UBI Banca,  Camera di Commercio di Ascoli Piceno, CNA Marche Sud e Fidimpresa, Ordine dei Commercialisti di Macerata e Camerino, Next Equity Crowdfunding Marche.

La cerimonia di premiazione si terrà presso la sala convegni del Rettorato di Unicam presso il Campus Universitario martedì 24 ottobre alle ore 11, dopo i saluti delle autorità e dei sostenitori dell’iniziativa, ci saranno le testimonianze dei vincitori delle edizioni passate che presenteranno i loro successi. I finalisti dell’edizione 2017 avranno l’opportunità di presentare le loro idee e successivamente si svolgerà la cerimonia di premiazione dei vincitori.

Grande attesa di conoscere i vincitori della nuova edizione di StartCupMarche 2017 che avranno poi la possibilità di partecipare anche al PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione, promosso dalla rete nazionale degli incubatori di impresa universitari (PINCube) con la co-partecipazione di FS Italiane, in programma a Napoli il 30 novembre e 1 dicembre.

 

 

 

 

 

Camerino, un giovane attacca la minoranza: "Bastava informarsi prima"

20 Ott 2017
841 volte

Le accuse del Pd camerte e del suo segretario Andrea Caprodossi alla maggioranza del comune di Camerino, guidata dal sindaco Gianluca Pasqui, hanno provocato  nei mesi passati molti malumori nell'ambiente politico cittadino innescando spesso dibattiti, più o meno accesi, sull'operato dell'amministrazione comunale.

Alcuni cittadini, anche di " fede " Pd, avevano espresso un certo disappunto sulle critiche rivolte al primo cittadino ( esponente di centro destra ) sulla gestione del post terremoto portando per due volte in consiglio comunale interrogazioni e interpellanze che spesso finivano per " colpevolizzare " l'amministrazione regionale ( responsabile della gestione emergenza sismica ) a guida Pd, suscitando imbarazzo anche allo stesso presidente Luca Ceriscioli 

Ma un giovane dalle parole è passato ai fatti, anzi alla penna, ha scritto una nota alla redazione che pubblichiamo integralmente.

"   Mi chiamo Fabio Cardona, sono molto giovane, ma la politica mi appassiona. Cerco da qualche anno di fare tesoro di ogni esperienza, attraverso gli organi scolastici e provando ad informarmi il più possibile per capire “la politica dei grandi”. E, quando non capisco, metto da parte la timidezza e chiedo.

Ecco perché ho messo mano alla tastiera per rivolgermi direttamente, con questa lettera aperta, ai consiglieri di minoranza del Comune di Camerino. L’altro giorno, infatti, ho partecipato con interesse e curiosità al Consiglio Comunale convocato proprio dalla così detta “opposizione” e che vedeva all’ordine del giorno 4 mozioni, 9 interrogazioni e 1 interpellanza. Mi aspettavo una seduta fiume, con un dibattito anche serrato e un civile scambio di opinioni tra vedute opposte. Ma così non è stato.

Anzi, ho avuto l’impressione che i consiglieri in questione avessero bisogno di essere informati. Non a caso, oltre ad aver ritirato due mozioni, si sono detti soddisfatti delle risposte ottenute alle interrogazioni sottoposte al sindaco.

Tuttavia, le risposte non sono state di natura politica, ma tecnica, visto che per ogni punto sono stati chiamati a relazionare i funzionari del Comune di Camerino. E’ da questa presa d’atto che ho sentito la necessità di chiedere qualcosa che proprio non sono riuscito a capire.

Mi hanno sempre insegnato, infatti, che i consiglieri hanno sia il diritto che il dovere di informarsi e che dispongono quindi di tutte le possibilità e gli strumenti per accedere ad atti e controllare così l’operato dell’Amministrazione Comunale e degli uffici.

Che bisogno c’era, allora, di convocare un consiglio comunale con tutti quei punti?

Non bastava andare in un ufficio e chiedere al funzionario competente ciò che invece quello stesso funzionario ha dovuto relazionare, con conseguente perdita di tempo in un momento in cui non c’è tempo da perdere?

Se ci si dichiara soddisfatti delle risposte avute alle interrogazioni, significa che l’Amministrazione Comunale e gli uffici stanno lavorando bene?

Serviva un Consiglio Comunale per giungere a questa conclusione?

Oppure convocare il Consiglio Comunale è stato un modo pubblicitario per esercitare un dovere che i consiglieri comunali possono esercitare anche in maniera riservata?

Sono domande, le mie, senza alcuna polemica e che sottopongo solo con l’intento di capire, appunto, quella politica dei grandi che tanto mi affascina.

Chiedo scusa se posso aver urtato la sensibilità di qualcuno, ma, già che ci sono, voglio rivolgere a tutti un appello da “ragazzo di questo territorio”: lavorate, lavorate insieme, senza astio, senza godere di ricorsi e presunti ricorsi, con un unico obiettivo comune.

Quello di liberare opportunità per la mia generazione, così da non farci trovare costretti a programmare il nostro futuro lontano da queste meravigliose montagne.

Penna San Giovanni, bimbo cade nella piscina e rischia di soffocare

20 Ott 2017
478 volte

Dramma a Penna San Giovanni dove un bambino di appena 22 mesi, residente a Fermo, è rimasto soffocato nel telone di copertura della piscina ubicata nell'abitazione dei nonni. Il piccolo era stato affidato dai genitori, recatisi al lavoro, alla nonna la quale si recava nella propria abitazione, resa inagibile dal terremoto, per effettuare un sopralluogo. Il bambino, sfuggito allo sguardo della nonna, si recava appunto nei pressi della piscina, colma d'acqua e coperta da un telo di plastica dove il bimbo è caduto. Immediati i soccorsi allertati dalla nonna. Sul posto, oltre ai carabinieri per i rilievi di rito, anche il personale del 118 che riusciva a rianimare il piccolo allertando anche l'eliambulanza per il trasporto all'ospedale di Torrette dove il bambino si trova ora ricoverato in gravissime condizioni.

"Un cuore che batte nel cuore di Camerino". Cresce l’attesa per il flash mob in piazza Cavour

20 Ott 2017
48573 volte

“ In 200 per non mollare”. Un modo per far sentire alla città tutto l’amore dei suoi abitanti e il forte sentimento delle persone legate a Camerino. Muniti di caschetto per riappropriarsi in poco più di un’ora, della bellezza  di una città rimasta per mesi e mesi desolata e silenziosa. Teatro dell’iniziativa la centrale piazza Cavour dove, a quasi un anno dal sisma, si tornerà magari per la prima volta. Cresce l’attesa per lo spettacolare flash mob, ideato e promosso con apposita pagina FB dal fotografo Roberto Conti; l’iniziativa, nello spazio di pochissimo tempo, consentirà di riprendersi la piazza, formando un immenso cuore da immortalare in foto e video.  “ Mi auguro che l’adesione superi anche le duecento unità – dice il fotografo, fiducioso della risposta in massa della gente - Ho trovato la disponibilità del sindaco Pasqui e dell’amministrazione comunale che hanno abbracciato con entusiasmo questa mia idea, fornendo le necessarie autorizzazioni. Per qualche ora, anche se limitatamente a piazza Cavour, avremo la riapertura del cuore pulsante della città che ci auguriamo possa realmente avvicinarsi ed essere definitiva a breve. Realizzerò uno scatto da una prospettiva insolita per riprendere il grande cuore formato da persone che indosseranno il caschetto antinfortunistico che , oserei dire, è ormai diventato indumento indispensabile dei camerti. Riprenderò dall’alto il cuore gigante che prenderà vita dal centro della piazza. Sono certo che condivideremo una forte emozione, oltretutto magari arricchita da qualche piccola sorpresa”.

Roberto Conti

Dalla pagina FB creata per l’occasione, arrivano intanto  sempre più numerose conferme di partecipazione “ Per domenica mattina – aggiunge Conti- e per favorire anche la partecipazione dell’ultimo minuto, stiamo pensando ad un piccolo stand  di raccolta delle schede di adesione. La postazione del piccolo desk, sarà poco prima dell’accesso alla “zona rossa”, davanti al monumento dedicato allo scultore Vitalini. La raccomandazione principale per tutti i partecipanti è quella di arrivare già muniti di caschetto antinfortunistico, di qualsiasi colore esso sia. L’appuntamento per tutti è alle ore 11 raccomandando la puntualità, in quanto lo scatto fotografico dovrà essere realizzato tra le 11.30 e le ore 13.00”.

Non resta che augurare una numerosa e colorata partecipazione allo spettacolare abbraccio corale dedicato a Camerino.    

50 futuri ingegneri dell'Università del Salento in viaggio -studio a Camerino

19 Ott 2017
33788 volte

Cinquanta studenti del Corso di Laurea in Ingegneria dell Università del Salento hanno fatto visita alle zone terremotate delentroterra maceratese. Il Viaggio-Studio

Analisi post-sisma dei danni strutturali ha avuto come tappe Camerino e Visso.  Grazie al contributo del Dipartimento di Ingegneria dellInnovazione dellUniversità del Salento,  con la collaborazione del gruppo di Tecnica delle Costruzioni coordinato dalla Prof. M. Antonietta Aiello, full professor of structural engineering,  50 futuri ingegneri civili hanno avuto la possibilità di studiare sul campo i danni provocati dal sisma che ha colpito il Centro-Italia nellAgosto 2016 e successivamente nellOttobre dello stesso anno.

Unesperienza formativa per mettere gli studenti di fronte alla cruda realta, con lopportunità di analizzare e valutare il contesto, dal punto di vista tecnico. Suddiviso in due giornate di visita, il viaggio studio ha dapprima approfondito la situazione della città di Camerino e, successivamente, quella di Visso e delle zone limitrofe.  A Camerino i sopralluoghi hanno interessato la zona rossa e il quartiere residenziale di Vallicelle, per  unesperienza che, a detta degli stessi studenti, già dotati di specifiche competenze acquisite durante il corso in Ingegneria Civile e nel corso di Costruzioni in zona sismica, ha rappresentato un momento  di sicuro valore formativo e professionale. Ci ha fatto piacere sostenere questa visita didattica voluta dai ragazzi- ha affermato la prof.ssa Aiello-. Ci tenevano a vedere sul campo quello che studiano a lezione e hanno avuto loccasione di analizzare i danni che il sisma ha causato nel centro storico della città e quelli che si sono prodotti negli edifici di più recente costruzione nel quartiere di Vallicelle.  LUniversità di Lecce è da tempo in contatto con i colleghi dellateneo di Camerino e la vista studio ha rappresentato anche unesperienza dal forte impatto emotivo; da un punto di vista tecnico abbiamo potuto notare che i crolli per fortuna sono stati limitati, anche grazie agli interventi che sono stati posti in essere in passato e che gli edifici, sebbene lesionati, hanno reagito in maniera abbastanza adeguata consentendo di salvare la vita delle persone

Lidea del Viaggio-studio è partita da Francesco De Micheli del Corso di Ingegneria Civile e rappresentante degli studenti. A muovere il tutto – ha dichiarato il giovane di Casarano- è stata lesigenza di approfondire quello che i due eventi sismici hanno prodotto. Abbiamo avuto la fortuna di poter organizzare questo Viaggio -studio che riteniamo sia un ottimo banco di prova per tematiche che come ingegneri ci interessano molto da vicino. Unanalisi sul campo che rafforza ancora di più la convinzione che è necessaria uninversione di rotta. Il Paese è sempre riuscito a reperire fondi per ricostruire, in realtà occorrerebbero forti stanziamenti per prevenire: è questa la lacuna da colmare che ci auguriamo sia presa in considerazione per il futuro. Da parte nostra cè tutto limpegno possibile per poter affrontare al meglio le problematiche della sismicità e le complesse fragilità dei territori della penisola, auspicando che si creino le condizioni ideali per permettere di investire in Piani di prevenzione

Carla Campetella

Riqualificazione impianti sportivi, aperto il bando per il finanziamento. Unicam e Cus tra enti presentato domanda

19 Ott 2017
95 volte

Si è aperto il bando per i finanziamenti in quota capitale per la riqualificazione degli impianti sportivi esistenti di proprietà pubblica.

Finora le domande presentate dagli enti pubblici e dalle società sportive sono 107 di cui: 83 dei Comuni, una della Provincia di Fermo e una dell’Università di Camerino.

22 le società sportive che hanno presentato la domanda di cui 2 federazioni sportive, una del Cus Camerino e 19 delle società sportive.

Il bando della Regione prevede finanziamenti in conto capitale a fondo perduto, 50% della spesa ammissibile con tetto massimo di 75.000 euro. La Regione ha già stanziato 2 milioni e 400 mila euro, il 50 per cento agli enti pubblici e l’altro 50 alle società sportive.

Da tenere in considerazione che nel prossimo bilancio preventivo sono stati programmati ulteriori 800 mila euro per la stessa finalità a valere sullo stesso bando che rimane aperto fino al 15 novembre prossimo .

Il servizio politiche sociali e sport ha già predisposto la commissione, a cui partecipa anche un rappresentate del Coni, che naturalmente valuterà i requisiti soggettivi e i criteri di ammissibilità delle domande presentate. La graduatoria verrà stilata sulla base dell’ordine di arrivo delle domande al protocollo dopo la necessaria verifica tecnica della Commissione. 

 

Per ulteriori chiarimenti sulle modalità operative e le procedure sono a disposizione gli uffici regionali. Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Corriamo contro il sisma. Domenica di eventi presso gli impianti sportivi universitari di Camerino

18 Ott 2017
9971 volte

Domenica 22 ottobre, ci sarà la 1° Marcia Camerte, gara podistica di 10 km, aperta a tutti.Una giornata a tutto sport organizzata da Cus, Università di Camerino e Comune con la collaborazione di tante altre associazioni  Prevista sia la gara competitiva Campionato regionale Master, valida per il trittico “Ducato da Varanoche la gara e passeggiata non competitiva di 3 km .

Partenza della gara ore 9.30 presso lo stadio Livio Luzi, Impianti Sportivi Universitari.

“ La Marcia- spiega il presidente del Cus Camerino Stefano Belardinelli- conclude tra l’altro il ciclo delle tre competizioni “ Ducato da Varano”.  Premieremo dunque i migliori tre classificati del trittico che comprende la Stra-Cassero di Castelraimondo e la 4 ponti di Fiuminata. Il percorso è bellissimo e in aperta campagnacon partenza e arrivo agli impianti sportivi. In questi giorni il verde circostante regala immagini meravigliose e si salirà da Le Calvie in direzione di Raggiano, ridiscendendo poi verso Palente e Piampalente per far ritorno agli impianti sportivi. Il percorso è agevole e per la gran parte pianeggiante. La partenza dal campo di atletica – aggiunge Belardinelli- trovo che sia particolarmente colorata e suggestiva in termini di impatto visivo  e si tratta di una gara a cui teniamo molto. L’atletica e in particolare la corsa, oltre ad essere sport molto praticato da giovani e persone mature,  sta offrendo molti bei risultati a livello agonistico sia federale che nazionale, sia europeo che universitario e mondiale”

Altro evento di rilievo il torneo regionale ufficiale di tennis tavolo che si svolgerà sempre domenica 22 ottobre, presso gli impianti sportivi universitari in loc. Le Calvie. “ Una domenica di sport  per testimoniare la forza di reagire e di mettercela tutta. A coronare la dinamica giornata  - conclude Belardinelli-  sarà il ComiCam manifestazione comics, cosplay e videogames, che si terrà sempre presso gli impianti sportivi”

Rai 1 e telecamere di Linea Verde, alla scoperta de “La Pasta di Camerino”

18 Ott 2017
5306 volte

La Pasta di Camerino continua a fare notizia ed è pronta ad ospitare nel rinnovato ed ampliato stabilimento produttivo, le telecamere di Linea Verde, la storica trasmissione itinerante di Rai 1, in onda dal 1981, che illustra le eccellenze italiane del mondo dell’agricoltura. I conduttori, anche di questa edizione, sono Patrizio Roversi e Daniela Ferolla. Le riprese e l’intervista al direttore Federico Maccari che saranno registrate giovedì 19 ottobre, andranno in onda domenica 29 ottobre su Rai1 dalle ore 12.20

La Pasta di Camerino, marchio di proprietà di Entroterra Spa, prodotta con materie prime 100% italiane, è diventata ormai la più importante azienda privata del territorio di Camerino (MC) e terzo attore nazionale nel settore della pasta secca all'uovo davanti a nomi storici del settore. In un mercato sempre più vocato alla ricerca della Qualità e della selezione delle materie prime, La Pasta di Camerino propone un prodotto con una filiera tracciata che consente al singolo utente, attraverso l’Applicazione “Shazam”, inserendo il numero del lotto riportato nel retro della confezione, di avere accesso a molte utili informazioni ed a sfiziose ricette. L’azienda ha ottenuto importanti riconoscimenti quali il premio Sapore dell'Anno(https://www.saporedellanno.com/), e il Miglior rapporto qualità-prezzo dal Gambero Rosso come miglior prodotto di pasta all'uovo per rapporto qualità prezzo e seconda assoluta per qualità.

All'indomani della gravissima scossa di terremoto del 30 Ottobre 2016 che ha lasciato senza casa amici, parenti e molti dei dipendenti dell’azienda, la famiglia Maccari, ha annunciato la decisione di voler investire ancora, ampliando lo stabilimento produttivo inaugurato lo scorso 15 settembre. A regime l’azienda avrà una capacità produttiva di 450 quintali di pasta al giorno su 6 linee di produzione con 60 referenze di pasta all’uovo, pasta di semola, di farro ed integrale in chiave artigianale e di alta qualità con triplo impasto lento a bassa temperatura, lenta estrusione, trafilatura al bronzoessiccazione lenta a bassa temperatura. 

 

Ad Unicam Corso di formazione professionale su “Business Angels & Crowdfunding”

18 Ott 2017
54 volte

Dalla collaborazione tra CrowdfundIMPRESA e Università di Camerino nasce il nuovo progetto di formazione avanzata, articolato in 6 incontri, su Business Angels & Crowdfunding. Come finanziare la propria idea imprenditoriale, che avrà inizio il prossimo 10 novembre e terminerà entro il 22 dicembre, per 100 ore di docenza e il riconoscimento di 4 CFU. Il corso si terrà il venerdì pomeriggio dalle 14.00 alle 19.00 presso la Scuola di Giurisprudenza dell’Università di Camerino presso il Campus universitario, e potrà essere seguito anche on line tramite la piattaforma webex.

Il Corso si caratterizza per essere un percorso formativo attraverso il quale studenti, startupper, imprenditori, consulenti e referenti delle organizzazioni non profit potranno conoscere ed approfondire il mondo del crowdfunding e dei business angels. Il percorso formativo persegue diversi obiettivi: conoscere e saper utilizzare sistemi innovativi di finanziamento per la propria impresa, individuare sistemi alternativi di raccolta per PMI (ma anche ONLUS, ONG ed imprese sociali), specializzarsi in un ambito estremamente innovativo e promettente che sta generando exit milionarie in termini di capitali raccolti e, non ultimo, aggiornare la propria preparazione finanziaria e professionale. 

Un’occasione di formazione dove i corsisti potranno confrontarsi con il relatore, Filippo Cossetti, dottore di ricerca in Economia e gestione dei mercati finanziari, co-funder e CEO di Startzai, una delle prime società italiane di Equity Crowdfunding autorizzate Consob e promotore del progetto CrowdfundIMPRESA. Per maggiori informazioni è possibile contattare la referente Unicam, prof.ssa Catia Eliana Gentilucci, alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Incidente in galleria sulla SS77. Ferito un 68enne di Montecavallo

17 Ott 2017
1402 volte

Incidente in galleria sulla superstrada 77 nel territorio comunale di Camerino. Per cause in corso di accertamento uu uomo di 68 anni residente a Montecavallo alla guida della sua utilitaria ha urtato più volte il "new jersey" a lato della cerreggiata, rimanendo poi sulla corsia di marcia. L'inci9dente è avvenuto poco prima delle 13.00, all'interno della galleria Sentino a km 38+700.m Sul posto è intervenuto personale del 118 per prestare soccorso all'uomo, rimasto ferito. Anche i vigili del fuoco di Camerino sono intervenuti per la rimozione del veicolo incidentato e per le altre operazioni del caso. 

Incidente 2 galleria

Per le Sae si lavorerà anche di notte- Ordine di servizio della Regione al Consorzio Arcale.

17 Ott 2017
91 volte

Il Consorzio Arcale, la ditta che fornisce e monta le Sae, dovrà lavorare nei giorni festivi e con attività da svolgersi h24, dunque anche di notte. Lo stabilisce un ordine di servizio della Regione Marche indirizzato al consorzio Stabile Arcale, la ditta individuata attraverso l'accordo quadro con la Protezione civile nazionale per la realizzazione delle casette.

Per la Regione Marche infatti in montaggio ci sono 1264 Sae in 74 aree.

Nonostante il Consorzio – si legge nel documento – abbia attestato la presenza di circa 325 operai in occasione dell’incontro in Regione e di circa 430 odierni a seguito delle sollecitazioni degli uffici dell’amministrazione regionale, la situazione attuale è che, non solo non si rispetta l’impegno morale ad eseguire i lavori in 45 giorni, come pure Arcale si era impegnata a fare in numerosi incontri e videoconferenze con la Protezione civile nazionale per forniture minori di 20 Sae, ma in molti casi non si riesce a rispettare la scadenza dei sessanta giorni, così come prevede l’accordo quadro, in maniera piuttosto diffusa”. Accordo che prevede che “per il rispetto dei termini temporali indicati dal cronoprogramma l’amministratore potrà richiedere lo svolgimento delle attività inerenti la fornitura anche nei giorni festivi e con lavorazioni da svolgersi h24 organizzate su più turni, senza oneri aggiuntivi”.

“Oltre alle violazioni contrattuali che doverosamente i nostri uffici hanno rilevato – spiega l’assessore regionale Angelo Sciapichettialla giunta regionale interessa dare risposte ai cittadini il prima possibile, rispettando l’impegno di consegnare il 90 per cento delle Sae entro il mese di dicembre. In queste settimane abbiamo fatto riunioni continue con le ditte proprio per chiedere l’aumento del personale, anche in vista dell’approssimarsi della stagione invernale e la notevole mole di Sae in corso di realizzazione e da ultimare nei prossimi mesi. Nonostante il consorzio si sia sempre impegnato a parole, nei fatti, è stato constatato dai servizi competenti che il personale utilizzato per le attività di montaggio risulta assolutamente insufficiente”.

L’ordine di servizio precisa inoltre che “è già stata applicata una prima penale riguardo al non rispetto del cronoprogramma per il cantiere Appennino del Comune di Pievetorina e se ne prevedono altre” proprio dovute al fatto che sui cantieri si registra “insufficienza di personale”.

La presidente della Camera Laura Boldrini tornerà a Camerino a un anno dal sisma

17 Ott 2017
1383 volte

La Presidente della Camera on.le Laura Boldrinitornerà a Camerino il prossimo 30 ottobre. Lo ha annunciato in un messaggio al Rettore eletto Unicam prof. Pettinari inviatogli in occasione del convegno di presentazione degli “Scritti in onore di Vito Rizzo. Persona, mercato, contratto e rapporti di consumo” organizzato nei giorni scorsi alla Camera dei deputati .

“Desidero rivolgere un pensiero all’Università di Camerino, ateneo che ho visitato in diverse occasioni e che ho visto reagire con coraggio, determinazione e speranza alle devastazioni del terremoto – ha affermato la Presidente Boldrini nel suo messaggio – Rettore, docenti, studenti e personale tutto si sono rimboccati le maniche per non pregiudicare la normalità della vita accademica ed universitaria; un grande esempio della volontà di ripartire seppur tra comprensibili difficoltà. Il prossimo 30 ottobre – continua il messaggio della Presidente – visiterò nuovamente la vostra Università per incontrare gli studenti e i docenti e per ascoltare quello che lo Stato potrà e dovrà ancora fare per assicurare una completa ricostruzione”

La Presidente Boldrini sarà accolta presso il Rettorato di Unicam al Campus Universitario dal Rettore prof. Flavio Corradini, dal Rettore eletto prof. Caudio Pettinari e dal Sindaco di Camerino dott. Gianluca Pasqui.

Campioni italiani per la terza volta. Pasqui si congratula con il team del rulletto "RM Service"

14 Ott 2017
15630 volte

Il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui ha incontrato presso la sede del Contram in via Le Mosse, la squadra di rulletto "RM Service" recentemente laureatasi campione d'Italia.per la terza volta. Il primo cittadino ha voluto congratularsi di persona con il team guidato da Fabrizio Bernardini, per l’eccellente prestazione del 1 ottobre scorso a Cerbara di Città di Castello, dove si è tenuto il 15° Campionato Italiano della specialità della ruzzola che fa capo alla Federazione Italiana Sport antichi e tradizionali. Vi hanno partecipato 11 squadre da tutta Italia e la  “RM Service”, composta da Pietro e Paolo Gambini, Luciano Milani, Oriano Orsini, Lucio Ortolani e Marco Piersanti, per la terza volta consecutiva è riuscita ad agguantare il tricolore, superando in finale i team di Arezzo e Nocera Umbra, sotto l’ulteriore sfida  di una pioggia battente e un tracciato reso particolarmente insidioso. Per l’occasione nella sala riunioni del Contram, insieme a tutto il team “RM Service” capitanato dal direttore tecnico Bernardini, era presente anche Dino Berti, Presidente onorario della FIGeST. Alla fine, per suggellare il momento di gioia, scambio di omaggi reciproci e foto ricordo di gruppo

IMG 20171014 154433

 “ Ci tenevo a ringraziarvi a nome della città , dell’amministrazione e di tutto il territorio - ha detto il sindaco Pasqui- Il bellissimo risultato che avete ottenuto con impegno, rafforza noi tutti, E’ la testimonianza della forza di un popolo dalla quale prendere esempio e noi abbiamo l’obbligo di restituire ai nostri figli la possibilità di tornare in una terra ricostruita. Non posso che congratularmi con voi e ringraziarvi per far girare il nome di questa città con un traguardo significativo che onora Camerino, il nostro territorio e tutta la nazione.  Situazioni come questa riempiono il cuore di gioia e l’augurio è di poter festeggiare con voi anche il quarto scudetto”.

I valori della tradizione sono stati posti in risalto dal Presidente Onorario FIGeSt Dino Berti che ha portato il saluto del Presidente Casadidio, assente per impegni. “ E’ dal passato e dalle radici, che dobbiamo trarre quello che serve a noi come presente e per i nostri figli guardando al futuro. Io vengo dal ciclismo che ha poco a che fare con la tradizione eppure - ha continuato Berti- quando sono entrato nel contesto di discipline come quelle dei giochi di tradizione, debbo dire di essermi innamorato. Partito da sponsor, dopo pochi anni sono arrivato alla carica di Presidente federale che ho esercitato per 8 anni; per me è stata una intensa esperienza perché è nell’ambiente di questi giochi che sono riuscito a trovare quell’umanità che è difficile trovare in altri sport, dove spesso si guarda alla competizione vera e propria e alla commercializzazione del gioco. Qui c’è lo spirito di arrivare ad una medaglia; terminata la gara, magari si conclude davanti ad un panino e ad un bicchiere di vino e ci si ritrova di nuovo insieme per le strade il sabato dopo. Il gioco è aggregazione e divertimento”. 

Carla Campetella

 

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo